Consegna dei file veloce? Se lo sai lo eviti

Gravidanza Eleonora-38

Post produzione: quanto ci vuole?

Ecco perchè dovresti evitare il fotografo che ti consegna le foto in poco tempo

Ciao, oggi come hai intuito, parleremo di post produzione.

Per prima cosa vorrei però illustrarti cosa è effettivamente e in cosa consiste.

Ci sono diversi passaggi che fanno parte della post produzione, quindi quando leggi o senti parlare di post produzione vuol dire tutto e niente.

Ti porto un esempio concreto.

"Servizio fotografico, post produzione e consegna dei file in 4 giorni"

Beh, l’offerta letta così sembra molto allettante, se poi è seguita da un prezzo altrettanto attraente allora hai fatto BINGO!

SBAGLIATO!

Ti voglio però spiegare il perché.

La post produzione richiede molto tempo per essere eseguita in maniera corretta. Lo so, siamo nell’era di “Amazon” e siamo troppo abituati a CLICCA-ORDINA-ARRIVA.

Purtroppo nella fotografia questo non esiste, o meglio, non dovrebbe esistere.

La post produzione per essere fatta in maniera corretta e completa dovrebbe seguire questi passaggi:

1 - BACKUP DELLE FOTO

Il backup è un processo essenziale, e deve essere eseguito ogni volta per salvare le foto sul pc e su una memoria ulteriore. In questo modo si evita di perdere i file qualora si dovesse rompere o bruciare una memoria (PC-HD esterno-Chiavetta usb, ecc…). 

Io personalmente faccio il salvataggio sia sul PC che su due HD esterni per avere più copie dei file, oltre ad avere due schede nella Reflex.

Ho scelto una macchina fotografica con due slot di memoria proprio per avere la sicurezza di avere le foto sempre, anche se una memoria si bruciasse durante un servizio fotografico (come ad esempio un matrimonio….).

In questo modo, ho 5 copie dei file ogni volta che faccio un backup.

2 - IMPORTAZIONE DELLE FOTO

Non tutti gli addetti ai lavori sanno che si usano dei software per l’elaborazione delle immagini.

Io personalmente uso Adobe Lightroom, camera Raw e Photoshop.

L’elaborazione non è il ritocco delle immagini ma una fase dove le immagini devono essere lette ed interpretate da un programma apposito. 

Infatti tutti i fotografi professionisti scattano in un formato che contiene un sacco di informazioni e che non potrebbe essere visto se non prima “elaborato”, si chiama formato RAW e serve proprio per agire poi con il fotoritocco in maniera molto precisa e su molti fattori.

A differenza dei cellulari (alcuni possono scattare in RAW) che scattano immagini in JPG o jpeg, e che quindi non serve elaborare l’immagine per essere visibile, questo formato necessita di questi programmi per poter lavorare le foto. 

3 - SELEZIONE DELLE FOTO

La selezione delle foto, uno dei processi più lunghi della post produzione, richiede alcune ore (dipende molto dal numero di scatti del servizio eseguito, in un servizio fotografico di maternità servono dalle 2 alle 4 ore per selezionare i file, immaginate per un matrimonio dove si scatta per 10-12 ore).

Durante questa fase si scorrono tutti i file, uno ad uno, per vedere la messa a fuoco e se ci sono delle foto mosse, oltre ovviamente alle foto doppie, triple, ecc. e si procede con l’eliminazione di quelle che non vanno bene.

4 - APPLICAZIONE DEI PRESET O FILTRI

Non serve che sia io a spiegarlo o a sfatare questo mito, ma anche voi capirete che, guardando le foto di un profilo Instagram, Facebook o comunque qualsiasi social, le immagini per essere piacevoli e belle da vedere devono seguire una linea cromatica. 

Ora, i filtri che probabilmente conoscete voi sono quelli di Instagram che usano le influencer nelle loro storie o post, ma quelli usati dai fotografi nella loro post-produzione sono diversi. I preset (in gergo fotografico) o filtri che si usano vengono costruiti su misura in base al proprio gusto, e così si crea un vero e proprio stile fotografico, per distinguersi anche dagli altri (oggi molti fotografi copiano dagli altri, usano gli stessi filtri, allestiscono lo studio in maniera uguale e così le foto sono tutte uguali e quando le mamme vedono le foto dell’amica sembra quasi che sia sempre la stessa mamma dalle foto….dettagli…).

5 - REGOLAZIONE DEI PARAMETRI

Applicare un filtro a un’immagine non è sufficiente.

Ora bisogna regolare i colori, le luci, le ombre, i dettagli, il taglio, i crop, ecc…Insomma un’aggiustata a tutti i valori che compongono un’immagine.

Sì perché quando si applica un preset non si sistemano anche queste cose, quindi bisogna agire manualmente. Ogni immagine va lavorata. UNA ad UNA.

Applicando lo stesso filtro a una foto scattata all’ombra e ad una invece ben esposta si avrebbe un effetto diverso. per questo si applica il filtro e poi si procede con la regolazione di tutti i parametri su ogni singola foto.

Un’immagine scattata in JPG ha il vantaggio di essere molto leggera (in termine di dimensione del file) ma al tempo stesso priva di informazioni utili ad esempio ad agire sui dettagli. Una foto in formato RAW invece è completa di tutte queste informazioni e quindi si riesce a mettere mano su questi parametri.

6 - ESPORTAZIONE DELLE IMMAGINI

L’esportazione è l’ultima fase della post-produzione. I file vengono esportati in formati diversi in base alle esigenze, ma nel 95%  dei casi vengono esportate immagini in JPG per poter essere lette da tutti i terminali in commercio (smartphone – PC – TV – tablet).

Quindi le immagini in questa fase vengono compresse in file “leggeri” e salvati su PC o qualsiasi altro dispositivo di archiviazione.

L’ultima cosa che manca ora è la consegna dei file.

Qui varia in base al metodo di lavoro.

Alcuni fotografi consegnano le foto con USB altri utilizzano metodi di trasferimento online.

QUESTO E' L'INTERO PROCESSO DI POST PRODUZIONE

D’ora in poi saprai anche tu cosa significa fare post produzione, quella completa.

Se un fotografo ti dice che ti consegna i file in modo veloce, pensaci due volte prima di affidarti a lui ala cieca.

Chiedigli se fa tutte queste cose, perché se veramente le fa, e magari lo vedi sui social pubblicare molti lavori, molti backstage, sempre preso da molti shooting, vuol dire che non dedica il giusto tempo al lavoro e quindi è di scarsa qualità oppure che delega la post produzione a terzi e quindi tu pagherai il lavoro di un altro come fosse quello del fotografo che desideravi.

Purtroppo il mondo è pieno di scorciatoie oggi, e molti per questioni di tempo o perché non sanno eseguire bene i lavori tendono a fare le cose di corsa oppure a farle fare ad altri.

PREFERISCI AVERE DEI RICORDI CURATI NEI MINIMI DETTAGLI OPPURE AVERE INVESTITO SOLDI IN QUALCUNO CHE TI CONSEGNA VELOCEMENTE LE FOTO CHE DURERANNO TUTTA LA VITA?

Table of Contents

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti ora alla newsletter GRATUITA e inizia a ricevere PROMO e OFFERTE

Contatti

SERVIZI FOTOGRAFICI SU PRENOTAZIONE