Vuoi scattare una bella foto ovunque tu sia? Ecco 5 consigli

prematrimonio verona-1

Vuoi fare una bella foto ma il paesaggio non ti convince?

Ti spiego come ottenere il meglio da ogni location.

Quasi sicuramente anche tu, come moltissime persone, scatti foto a soggetti quando vedi una bella location, un bel tramonto, ecc.

Ma come ottenere il meglio dalle tue foto in qualsiasi location?

Per alcuni ritratti per esempio potresti voler tutta l’attenzione sul soggetto, con uno sfondo pulito e neutro dietro.

Per altre foto, invece, lo sfondo gioca un ruolo chiave nell’aggiungere un contesto, un elemento di interesse oppure un significato narrativo. Le caratteristiche che dovrai cercare in uno sfondo dipendono quindi dal risultato che vuoi ottenere.

Ricorda che la location deve fare da sfondo al ritratto, il tuo scopo non è quello di di fotografare il posto in sé.

E’ facile perdere di vista un soggetto all’interno di un ambiente complesso, quindi di solito risulta molto più efficace mantenere semplice l’ambientazione.

1

CERCARE LA LOCATION

Quando cerchi una location, è importante che tu tenga a mente che servono caratteristiche diverse da quelle richieste per fotografare un paesaggio: non necessariamente lo scenario più bello è lo sfondo migliore per un ritratto.

Per esempio, una baracca di metallo arrugginita o una porta di legno con la vernice scrostata sfocate sullo sfondo possono aggiungere interesse, mentre un cortile in stato di abbandono può creare un interessante contrasto in uno scatto di moda.

Immagina anche soltanto un parcheggio, sembra banale e poco attraente, ma può offrire invece vari spunti come ad esempio:

  • mettere in posa un soggetto tra due auto e includerle entrambe nell’inquadratura, suggerendo un rapporto tra loro e il soggetto
  • includere un elemento del parcheggio come ad esempio un muro ricoperto di graffiti o un’insegna alle spalle del soggetto
  • se è presente un idrante, magari rosso, puoi appoggiare il tuo soggetto e usarlo come appoggio
  • puoi scattare dal basso, in modo che alle spalle del soggetto si veda solo il cielo 

2

L’ANGOLAZIONE

Variando semplicemente l’altezza dalla quale si scatta si possono ottenere anche due o tre immagini diverse con lo stesso sfondo.

Allo stesso modo, girando attorno al soggetto, cambierai lo sfondo alle sue spalle.

Muovendoti di continuo quindi sarai in grado di ottenere dalla stessa location una serie di immagini diverse.

Angolazioni diverse possono trasmettere diversi equilibri di potere: una ripresa fatta sopra il livello degli occhi del soggetto suggerisce vulnerabilità, mentre una ripresa dal basso suggerisce sicurezza e autorità.

3

IL TAGLIO

Cambiando il taglio, quindi avvicinandoti al soggetto, includerai maggiore o minore quantità di sfondo.

Cerca di puntare sulla varietà, facendo una serie di tagli diversi in ogni location che visiti. 

Cambia angolazione e taglio muovendoti costantemente intorno al soggetto.

4

LA LUCE NATURALE

La luce naturale fortunatamente è a disposizione di tutti, usiamola al meglio per le nostre foto.

Richiede poche (o nessuna) attrezzature  specialistiche e ogni ora del giorno può aiutarti a creare ritratti che non siano monotoni. Molti fotografi professionisti, me compreso, utilizzano solo la luce naturale.

Questo comporta però anche diverse sfide: il clima, l’intensità della luce e l’ora del giorno sono solo alcune delle variabili da prendere in considerazione.

Anche se non avrai mai il pieno controllo della luce naturale, esistono modi per trarre il massimo da quella che avete a disposizione.

Potrai pianificare per esempio la sessione fotografica in modo da godere della golden hour.

In ogni caso sarà solo la tua fantasia e creatività a porti degli obbiettivi e sfide da affrontare.

5

LA GOLDEN HOUR

La cosiddetta “ora dorata” oppure “ora magica” si verifica 2 volte al giorno: poco dopo l’alba e poco prima del tramonto, quando il sole si trova a circa 10° sopra l’orizzonte.

E’ l’unico momento del giorno in cui la luce diretta del sole è sufficientemente morbida da essere usata in un ritratto senza che il soggetto strizzi gli occhi.

Inoltre aggiunge atmosfera alla scena, donando alla luce una tonalità calda e dorata.

Ricorda però che la golden hour non dura molto tempo, a volte neppure un’ora.

Ma può cambiare in base a dove ti trovi in quel momento, per esempio se sei in un luogo vicino all’Equatore, il sole sale molto rapidamente, lasciandoti pochi minuti a volte per sfruttarla.

Al contrario invece, vicino ai Poli Nord e Sud, in alcuni periodi dell’anno può durare anche tutto il giorno.

Spero di averti dato qualche informazione in più per essere pronto la prossima volta che dovrai scattare una foto durante una gita con la tua famiglia per esempio.

Se invece pensi che sia arrivato il momento di creare dei ricordi professionali di tuo figlio o della tua famiglia, trovi maggiori informazioni QUI

Per rimanere aggiornato e ricevere suggerimenti utili anche per i tuoi scatti, iscriviti alla newsletter tramite il modulo che trovi in fondo.

Table of Contents

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti ora alla newsletter GRATUITA e inizia a ricevere PROMO e OFFERTE

Contatti

SERVIZI FOTOGRAFICI SU PRENOTAZIONE